L’offerta dovrà pervenire in busta chiusa e sigillata entro le ore 12.00 del giorno martedì 20 maggio 2014, con l’indicazione del mittente, indirizzo e riferimento PEC, oggetto della gara, numero CIG, Codice Fiscale e Partita IVA dell’operatore concorrente.

L’apertura dei plichi avverrà alla presenza degli interessati nella SEDUTA PUBBLICA che si terrà dalle ore 9.00 del giorno mercoledì 21 maggio 2014 presso la Sala Consiglio sita in Via Lombroso n.54 – 20137 MILANO, XI piano Palazzo Affari SogeMi Spa.

RUP: ing. Mirko Maronati.

LINK A TABELLA ESITO GARA (PDF)

DOMANDA1: La Stazione appaltante si avvarrà o meno dell’esclusione automatica delle offerte anomale?

RISPOSTA1: Si, la Stazione Appaltante procederà all’esclusione automatica delle offerte anomale.

DOMANDA 2: Con la presente si chiede se in caso di ati il requisito Iscrizione Albo gestori ambientali: CATEGORIA 10 A – CLASSE D CATEGORIA 10 B – CLASSE C è possibile soddisfarlo con il possesso della certificazione dell’impresa mandante.

RISPOSTA 2: Come indicato nel bando integrale di gara alla sezione “SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA”, i concorrenti possono partecipare alla gara qualora siano in possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti. Nel caso di ricorso all’A.T.I. del tipo orizzontale, per i raggruppamenti temporanei di imprese e per i consorzi di cui all’art. 34 comma 1 lett. d) e) e f) del Codice dei contratti, alla capogruppo è richiesto il possesso dei requisiti prescritti nella misura minima del 40%, mentre alle mandanti è richiesto il possesso dei medesimi requisiti nella misura minima del 10%, purché la somma dei requisiti sia almeno pari a quella richiesta nel presente bando di gara. L’impresa mandataria in ogni caso deve dichiarare e possedere i requisiti di qualificazione in misura maggioritaria rispetto a ciascuna delle mandanti per la quota corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento. Le imprese riunite in A.T.I. sono tenute ad eseguire i lavori nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento.

DOMANDA 3:In riferimento all’appalto di cui al CIG 5722354BE5 di importo : 

base d’appalto (esclusi oneri per la sicurezza): 1.151.063,84

(unmilionecentocinquantunomilasessantatre/84) IVA ESCLUSA; 

Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso: 160.945,63

(centosessantamilanovecentoquarantacinque/63) IVA ESCLUSA 

Importo per la qualificazione (importo a base d’appalto più oneri per la

sicurezza): 1.312.009,47 (unmilionetrecentododicimilanove/49) IVA ESCLUSA 

essendo richiesta la categoria OG12 IIIbis e Albo Naz. Gest. Amb. 10a classe d

e 10b classe c, lo scrivente essendo in possesso di OG12 classe III e 10a classe c

e 10b classe c, avendo come base d’asta l’importo di € 1.151.063,84 la possibilità

dello scrivente alla partecipazione alla gara in oggetto.

 

RISPOSTA 3: Si richiamano integralmente i requisiti di partecipazione indicati nel bando integrale di gara. Per la partecipazione è richiesto il possesso della categoria OG12 classe III bis e non della OG12 classe III.

DOMANDA 4: Se dovessimo far emettere una  polizza  assicurativa e non fidejussione, la stessa deve essere corredata da autentica notarile oppure vale solo per le fidejussioni?

RISPOSTA 4: Si anche la polizza assicurativa deve essere corredata da autentica notarile.

DOMANDA 5: Qual e’ il motivo dell’inclusione fra i requisiti di partecipazione alla gara dell’ iscrizione all’ albo cat. 10A classe D se l’altro requisito e’ la 10B classe C? Infatti la Deliberazione n 1 del 30/03/2004 dell’Albo, prevede che l’attivita’ prevista dalla categoria 10B risulta valida anche per la 10 A. 

Se noi come ditta abbiamo la OG12 III e la cat. 10B classe C, possiamo costituire una ATI con una ditta avente la OG12 classe I in modo da coprire l’importo lavori secondo questo calcolo:  € 1.033.000 + € 258.000 più un quinto = € 1.549.200 

La mandante deve possedere inoltre l’iscrizione all’Albo 10B classe c?

RISPOSTA 5: Le richieste di chiarimento vertono sul contenuto dei documenti di gara. La Stazione appaltante non è tenuta a riscontrare richieste vertenti sulla forma giuridica del soggetto concorrente e sulle modalità/forme che quest’ultimo intende adottare per partecipare alla procedura in discorso.

DOMANDA N. 6: Stante che in caso di ATI orizzontale i requisiti devono essere posseduti dalla mandataria nella misura pari ad almeno il 40% e dalle mandanti nella misura  pari ad almeno il 10% e che uno dei requisiti prevede l’iscrizione all’albo gestori ambientali: Cat. 10 A – classe D e Cat. 10 B – classe C,

 ·         si richiede di confermare la nostra opinione, secondo la quale l’iscrizione all’albo è un requisito non frazionabile in percentuali (in caso contrario si chiede di chiarire in che modo suddividere il possesso della certificazione tra i membri dell’ATI);

 ·         di conseguenza si richiede di specificare se l’iscrizione all’albo gestori ambientali debba essere posseduta da tutti i membri partecipanti all’ATI o può essere posseduta dalla sola mandataria o dalla sola mandante.

RISPOSTA N. 6: Si conferma che l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali non è un requisiti frazionabile in termini percentuali. Il requisito in discorso deve essere provato dal raggruppamento temporaneo concorrente alla gara nel suo complesso. E’ sufficiente pertanto che una o più delle imprese riunite possiedano l’iscrizione nelle categorie dell’A.N.G.A. richieste.

DOMANDA 7: si chiede la conferma sulla possibilità di partecipazione o meno, e a quali condizioni, alla gara in questione, facendo riferimento alla particolare questione pubblicata sul sito AVCP riguardante le Indicazioni alle Stazioni Appaltanti in materia di Avvalimento (a seguito della Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 10 ottobre 2013 nella Causa C-94/12 (pubblicato nella Gazzetta ufficiale n.75 del 31 marzo 2014)), dato che sul bando non riporta informazioni in merito, ovvero: Società con categoria OG12 cl. III con iscrizione all’albo rifiuti 10A e B, avvalimento con società con OG12 cl. I (priva dell’iscrizione all’albo) ai fini del raggiungimento dell’importo richiesto per la OG12 cl. III bis.

RISPOSTA 7: E’ legittima la possibilità per il concorrente di soddisfare il requisito di attestazione SOA avvalendosi del cumulo della iscrizione SOA posseduta da altro soggetto ausiliario. Con riferimento all’ipotesi indicata si rinvia alla normativa vigente; la Stazione Appaltante non rilascia indicazioni circa le modalità e i termini di partecipazione alla procedura.

DOMANDA 8:      Nel caso di ATI orizzontale è sufficiente, per la partecipazione, che i requisiti Albo Gestori Ambientali Cat. 10A e Cat. 10B, e che la mandataria abbia la OG12 in III e la mandante Cat. III bis o superiore ? . Nella redazione dell’offerta economica dove si distinguono oneri di sicurezza e costo del Personale, gradiremmo sapere se quest’ultimo deve essere indicato al netto delle spese generali e dell’utile di impresa.

RISPOSTA 8: Si vedano le risposte di cui alla domanda 6 e 7. Il costo del personale deve essere indicato al netto delle spese generali e dell’utile di impresa.

DOMANDA 9: avremmo necessità di individuare con certezza l’importo a base d’appalto a cui andrà applicato il ribasso. Sulla base di quanto riportato in prima pagina del bando di gara, l’importo, esclusi oneri della sicurezza , e € 1.151.063,84. Alla pagina 61 di 61 del computo metrico l’importo soggetto a ribasso viene scorporato, oltre che degli oneri della sicurezza , come il precedente, anche del costo della mano d’opera non soggetta a ribasso. Pertanto da questa indicazione si potrebbe dedurre che l’importo a cui applicare il ribasso percentuale offerto è € 802.915,71.

RISPOSTA 9: l’Importo a base d’appalto è indicato alla sezione “importo” del bando integrale di gara. Nella formulazione dell’offerta si dovrà tener conto di quanto previsto dal comma 3-bis dell’art. 82 “criterio del prezzo più basso” del D.lgs. 163/06. Il prezzo più basso è determinato al netto delle spese relative al costo del personale, valutato sulla base dei minimi salariali definiti dalla contrattazione collettiva nazionale di settore tra le organizzazioni sindacali dei lavoratori e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, delle voci retributive previste dalla contrattazione integrativa di secondo livello e delle misure di adempimento alle disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (comma introdotto dall’art. 32, comma 7-bis, legge n. 98 del 2013).

DOMANDA 10: con la presente siamo a chiederVi la PROROGA dei termini di scadenza dell’appalto “bonifica dei materiali contenenti amianto ancora presenti nell’area SogeMi S.p.A. e contestuale posa di materiale sostitutivo – lotto 1”, al fine di permettere un adeguato studio di gara e di rispettare il principio della massima partecipazione alle gare d’appalto, così come previsto dall’art. 2 comma 1 secondo periodo del D.lgs. 163/06 e s.m.i.

RISPOSTA: Non sono ammesse proroghe del termine di scadenza dell’appalto

DOCUMENTAZIONE DI GARA

Il patto d’integrità, presente nei modelli allegati al bando di gara, riporta come mero errore materiale il riferimento alla procedura di gara riferita al “Rilancio e Riqualificazione dei Mercati Generali di Milano – lotto 1.03 – piattaforma ambulanti carni con progetto antincendio” anziché il riferimento al bando di gara per la “bonifica dei materiali contenente amianto presenti nell’area SogeMi S.p.A. e contestuale posa di materiale sostitutivo – lotto 1: bonifica di tutte le aree di competenza SogeMi S.p.A. ad eccezione delle tettoie 34 del mercato ortofrutticolo, delle aree del mercato carni e dell’area del mercato avicunicolo”. Pertanto la presentazione del Patto d’Integrità nella formulazione allegata al bando integrale di gara non costituirà motivo di esclusione.

Bando di gara

00-Indice dei documenti di Progetto Lotto 1_02 (formato PDF)

01-Relazione tecnica e capitolato tecnico Lotto 1_02 

02-Rilievo fotografico Lotto 1_02 

03-Computo metrico e quadro economico Lotto 1_02 

04-Elenco prezzi unitari ed analisi dei nuovi prezzi Lotto 1_02 

05-Tabella incidenza mano d’opera Lotto 1_02 

06-Cronoprogramma Lotto 1_02 

07-Piano di manutenzione dell’ opera Lotto 1_02 

08-Piano di sicurezza e coordinamento Lotto 1_02 

09-Fascicolo tecnico dell’opera Lotto 1_02 

10-Capitolato speciale di appalto Lotto 1_02 

11-Schema di contratto di appalto Lotto 1_02 

12-Elaborati grafici Lotto1_02 (formato ZIP)

Cerificato validazione Progetto Esecutivo 

Lascia un commento