E’ un agrume originario della Cina, dove è coltivato da oltre tremila anni, introdotto in Occidente solo nel XIX secolo. Più dolce e delicato rispetto l’arancia, è però anche più deperibile a causa della scorza sottile. La polpa perde rapidamente sapore e profumo e può contenere parecchi semi, anche se nuovi incroci danno frutti che ne sono privi. Derivato dal mandarino è il mandarancio, ottenuto dall’incrocio con l’arancia, dal frutto abbastanza grosso, profumato e gustoso, di solito senza semi. Anche la clementina è ottenuta da un incrocio del mandarino, in questo caso con l’arancia amara, e ha polpa meno delicata, di solito senza semi e scorza che si asporta con facilità.

I BENEFICI PER LA SALUTE
I mandarini sono ricchi di acqua per l’81% e di vitamina C per 42 mg oltre ad essere ricchi di potassio, fosforo, calcio, sodio e le vitamine A e quelle del gruppo B.
Grazie a tali composti, i mandarini rappresentano un rinforzo per le difese immunitarie dell’organismo, quando viene messo a dura prova durante la stagione invernale. 
Il mandarino ha inoltre forti proprietà lassative, toniche e leggermente sedative, inoltre ha un grande potere saziante.
Oltre ad essere anche un ottimo antiossidante per la pelle, secondo le ultime ricerche il mandarino avrebbe la proprietà di depurare il fegato bruciando i grassi contenuti all’interno dei tessuti del fegato, tenendo così allo stesso tempo sotto controllo il peso corporeo. 

ACQUISTO E CONSERVAZIONE
Una volta acquistati sarebbe meglio consumarli al più presto, ma si possono conservare in frigorifero fino a circa una decina di giorni; tenete comunque presente che con il passare del tempo il mandarino perde sapore e profumo e che è migliore se fresco di frigorifero.

I prezzi all’ingrosso variano di giorno in giorno in base all’andamento della domanda e dell’offerta. I prezzi sono differenti a secondo delle dimensioni dei frutti e delle modalità di confezionamento, cioè se messi alla rinfusa nella cassetta o se disposti su due soli strati. 
Al Mercato all’ingrosso di Milano si possono spuntare prezzi decisamente più vantaggiosi acquistando i frutti piccoli, buoni esattamente come quelli di grandi dimensioni. Inoltre, a volte, sul mercato sono reperibili anche frutti di seconda categoria, normalmente più maturi di quelli di prima, ma a prezzi molto più vantaggiosi per i consumatori che ogni sabato, dalle ore 9.00 alle 12.00, vengono nel mercato di via lombroso per acquisti all’ingrosso di frutta e verdura (per un quantitativo minimo di una cassetta).

IN CUCINA
Togliete i filamenti bianchi agli spicchi o addirittura la pellicina e congelateli distesi su un foglio di alluminio, poi riuniteli in un sacchetto. Si conserveranno fino a 9 mesi nel congelatore e sono l’ideale per guarnire gelati e long drinks.
La scorza del mandarino, lavata, asciugata ed essiccata, profuma piacevolmente lo zucchero destinato alle bevande e ai dolci; basta inserirla nel contenitore e chiudere bene.

Fonti: www.asa-press.com –  www.lenews.eu – www.freshplaza.it

Lascia un commento

This template supports the sidebar's widgets. Add one or use Full Width layout.