Milano, 13 giugno 2012 – E’ iniziata ieri notte alle 23.00 un’operazione di controllo della Polizia Locale al mercato ittico di Milano per la verifica di presunte irregolarità di alcune cooperative di facchinaggio. L’operazione si è conclusa alle 5 di stamane e sono state controllate 10 persone. Due di esse sono state fermate e accompagnate all’ UCAF perché in possesso di documenti falsi. Verso di loro sono state attivate le procedure di legge. 

 

“Questa operazione rientra nell’ambito di regolari controlli che la Polizia locale ha instaurato insieme a Sogemi nell’area interna all’Ortomercato per il contrasto a diverse forme di illegalità su un servizio strategico per la città. Fra queste in particolare l’eventuale utilizzo di manodopera non regolare da parte delle cooperative che operano nei mercati”, dichiara Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale, Volontariato e Coesione sociale.

Luigi Predeval, presidente di Sogemi SpA, ha dichiarato: “ L’operazione di questa notte rientra nell’attività di contrasto al lavoro irregolare portata avanti con determinazione da Sogemi che ha preso il via presso il mercato Ortofrutticolo dove, si ricorda, sono state estromesse dall’area mercatale 16 delle 26 cooperative originariamente presenti e, grazie alla collaborazione dell’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano e alla disponibilità e professionalità della Polizia Locale, è stato oggi possibile estendere i controlli anche al Mercato Ittico”.

“La volontà – ha proseguito Predeval – è di ripetere questi controlli in maniera continuativa anche per agevolare l’attività ai tanti operatori che rispettano le regole definite e concordate”.

Lascia un commento

This template supports the sidebar's widgets. Add one or use Full Width layout.