I primi decenni

Il lungo cammino che ha portato alla nascita di SO.GE.M.I. S.p.A. è iniziato il 24 febbraio 1956, data in cui fu costituita la società Ortomercato S.p.A. che ha permesso alla Città di Milano di diventare la prima Amministrazione comunale in Italia ad affidare la gestione dei mercati all’ingrosso a una Società per Azioni costituita ad hoc. Il 25 giugno di quattro anni dopo, alla presenza dell’allora presidente della Repubblica Italiana, è stata posata la prima pietra del nuovo Mercato Ortofrutticolo che ha visto l’avvio delle proprie attività commerciali nell’agosto del 1965.

La nascita di SO.GE.M.I. S.p.A.

Per arrivare a parlare della società come la conosciamo ora, bisogna aspettare il 1979 quando il Comune di Milano ha trasformato la preesistente Ortomercato S.p.A. nell’attuale Società per l’Impianto e l’Esercizio dei Mercati Annonari all’Ingrosso di Milano, l’attuale SO.GE.M.I. S.p.A., con oggetto “l’istituzione, l’impianto e l’esercizio dei mercati all’ingrosso dei prodotti ortofrutticoli; dei fiori, semi e piante; delle carni; del pollame, delle uova dei conigli e della selvaggina; dei prodotti ittici; nonché delle strutture annonarie per la commercializzazione all’ingrosso di tutti i prodotti di origine agricolo – alimentare e vitivinicoli freschi e conservati. La Società ha inoltre per oggetto il compito di studiare, progettare e realizzare le opere di ristrutturazione degli impianti annonari esistenti, ivi comprese quelle inerenti le attività di macellazione e ha inoltre per oggetto la gestione e l’esercizio di queste ultime e solo per esse in regime di concessione”.

Dagli anni Ottanta

Con la convenzione del 27 maggio 1980 il Comune di Milano ha revocato tutti i propri precedenti atti relativi all’istituzione dei mercati all’ingrosso pubblici (“del pollame, delle carni, dei prodotti ittici, dei fiori e dei prodotti ortofrutticoli”) revocando le concessioni in precedenza date anche per la gestione del pubblico macello e contestualmente ha attribuito a SO.GE.M.I. S.p.A.:

  • il diritto di superficie, previa loro sdemanializzazione, sulle aree, impianti e attrezzature fisse, già costituenti i mercati pubblici all’ingrosso a far tempo dal 1° luglio 1980 e per la durata di 60 anni e da utilizzarsi per la istituzione e gestione di mercati pubblici all’ingrosso “propri” di SO.GE.M.I. S.p.A.;
  • la concessione per l’esercizio dell’impianto di pubblico macello del Comune di Milano.

In attuazione di tale incarico, SO.GE.M.I. S.p.A., dopo aver ottenuto dalla Regione Lombardia in data 12 giugno 1980 l’autorizzazione alla realizzazione nella città di Milano di mercati all’ingrosso, ha istituito ed iniziato a gestire immediatamente quello delle carni, dei prodotti ittici, avicunicolo e ortofrutticolo. Solo successivamente SO.GE.M.I. S.p.A. ha provveduto alla realizzazione di due nuove strutture nelle quali, nell’agosto del 2000, ha trasferito il mercato ittico da via Sammartini e realizzato quello dei fiori, inaugurato ufficialmente il 25 ottobre dello stesso anno.

Meritano un capitolo a parte il Mercato delle Carni e il Pubblico Macello. Con la già citata convenzione del 1980, infatti, il Comune ha concesso a SO.GE.M.I. S.p.A. l’esercizio del proprio stabilimento di macellazione per la durata di sessanta anni a decorrere dal 1° luglio 1980.

Dopo il Duemila

L’attività di macellazione si è, però, inesorabilmente ridotta passando dai 14.645 capi macellati nel 1991 ai 989 capi del 2005; si è trattato di una naturale conseguenza del miglioramento dei mezzi di trasporto dotati di celle frigorifere che hanno reso superflua la macellazione degli animali vicina alle zone di consumo della stessa, ovvero le città. La macellazione, anche a fronte della necessità di salvaguardare per quanto possibile il benessere degli animali durante il trasporto, è stata pertanto sempre più effettuata nelle vicinanze delle zone di allevamento degli stessi.

L’Assemblea degli Azionisti di Sogemi, nel corso della seduta del 7 giugno 2002, ha deliberato, all’unanimità dei Soci, la chiusura del servizio di pubblico macello, delegando al Consiglio di Amministrazione di porre in essere gli adempimenti conseguenti.

Per altro, l’art. 113, comma 15 bis, del D.Lgs. n. 267/2000 (T.U. degli Enti Locali), nel testo allora vigente a seguito di numerose modificazioni, ha stabilito la cessazione a far data dal 31 dicembre 2006 di tutte le concessioni rilasciate con procedure diverse dall’evidenza pubblica, quale quella relativa al Pubblico Macello di Milano.

Il Consiglio comunale, con delibera consiliare n. 6/2012, ha deliberato la chiusura del Mercato Carni a decorrere dal 31 dicembre 2012.

Fanno parte delle aree in possesso di SO.GE.M.I. S.p.A. anche il Canile di Milano e il Campo sportivo Ausonia. La Società ha aumentato il proprio patrimonio grazie al conferimento in proprietà degli edifici delle “Palazzine Liberty” per un valore complessivo pari a 32 milioni di Euro circa (delibera del Consiglio Comunale di Milano del 17 Dicembre 2010 e delibera Assemblea Soci di SO.GE.M.I. S.p.A. del 30 Dicembre 2010).

Legali rappresentanti SO.GE.M.I. S.p.A.
  • Dott. Luigi Carnevale Miyno dal 1976 al 1982
  • Avv. Gabriele Bonatti dal 1982 al 1984
  • Prof. Michele Burnengo dal 1984 al 1987 (Amministratore Unico)
  • Avv. Dario Di Gennaro dal 1987 al 1990
  • Dott. Renzo Canciani dal 1990 al 1991
  • Ing. Riccardo Casalegno dal 1991 al 1992
  • Prof. Armando Brandolese dal 1992 al 1992
  • Dott. Giampaolo Fani dal 1992 al 1993
  • Ing. Italo Ferrante dal 1993 al 1998 (Amministratore Unico)
  • Dott. Simonpaolo Buongiardino dal 1998 al 2001
  • Avv. Serena Manzin dal 2001 al 2005
  • Dott. Paolo Lombardi dal 2005 al 2007
  • Roberto Predolin dal 2007 al 2010
  • Dott. Luigi Predeval dal 2010 al 2014
  • Dott. Nicolò Dubini dal 2014 al 2016
  • Dott. Ing. Paolo Zinna dal 2016 (dapprima come Amministratore Unico e poi come Presidente)
  • Dott. Cesare Ferrero dal 2016